Cinque generazioni di bontà

Un’antica tradizione di passione per le cose buone



Una storia che ha origine fra le colline di Asolo in un piccolo mulino in provincia di Treviso quando, cinque generazioni fa, nasceva la bottega della famiglia Gallina.

Da quell’antica tradizione di passione per la bontà e l’artigianalità, nel 1985, i fratelli Fabio e Paolo Gallina decidono di realizzare la loro idea rivoluzionaria: portare, a chi vive lontano, la freschezza e la fragranza dei prodotti realizzati quotidianamente nel forno di famiglia.

Da Marzo 2014, il gruppo 21 Investimenti, fondato da Alessandro Benetton, ha acquisito Forno d'Asolo con l’intento di valorizzarne il patrimonio industriale e il marchio quale eccellenza nei prodotti da forno “made in Italy”, puntando ad un forte sviluppo in Italia e all’estero.

Asolo e la corte di Caterina Cornaro: una tradizione che continua


Sin dall’antichità, letterati e viaggiatori sono rimasti affascinati da questo piccolo borgo medievale: Asolo, la città dai mille orizzonti.

Nel 1489, la Serenissima Repubblica di Venezia lo donò alla regina di Cipro, Caterina Cornaro , che qui teneva ricchi banchetti, rinomati per il prestigio di artisti e ospiti e per le specialità gastronomiche servite.

Oggi come allora, questa ghiotta tradizione è ancora presente nelle specialità Forno d’Asolo.

Con questi luoghi, infatti, abbiamo molto in comune. Soprattutto nello spirito e nei valori su cui l’azienda si fonda e che vengono trasferiti a tutti i prodotti a marchio Forno d’Asolo : attenzione alla genuinità legata all’impiego di ingredienti di prima qualità.